Confartigianato Pescara: nuovi presidenti per le categorie Moda, Estetica e Benessere

Assunta D’Adamo

PESCARA – Sono stati eletti i nuovi presidenti delle categorie Moda, Estetica e Benessere di Confartigianato Imprese Pescara. Si tratta rispettivamente di Alessandro Mariani, Fiorella Iannelli e Assunta D’Adamo. Ad eleggerli sono state le assemblee di categoria, che si sono svolte nella sede provinciale dell’associazione.

Designer di calzature, Mariani è figlio d’arte e si è formato fianco a fianco con degli storici mastri marchigiani. Ha oltre dieci anni di esperienza nel settore è da circa cinque è titolare, con il suo brand ‘scarpa artigiana’, di un negozio in via Milite Ignoto.

Nell’associazione provinciale dal 2001, Iannelli è estetista dal 1992. Molto nota per il suo negozio ‘Lady bug nails’ di viale Kennedy, si occupa principalmente di ricostruzione unghie. Da sempre si batte contro il fenomeno, purtroppo estremamente diffuso, dell’abusivismo nel settore dell’estetica. Fu una delle artefici del protocollo antiabusivismo che Confartigianato promosse alcuni anni fa con il Comune di Pescara.

Assunta D’Adamo, acconciatrice, in Confartigianato da circa cinque anni, lavora nel settore da quasi 25 anni e nel 2009 ha aperto il suo salone ‘AD Parrucchieri’ a Città Sant’Angelo Marina. E’ inoltre molto nota per la sua esperienza nel mondo delle parrucche e infoltimenti capillari nel suo negozio ‘La bottega della parrucca’, sempre a Città Sant’Angelo.

“Confartigianato Pescara – afferma il direttore Fabrizio Vianale – guarda costantemente al futuro del mondo artigiano, che si evolve con l’evolversi della società. I mondi della moda, dell’estetica e del benessere, con le nuove esigenze dei consumatori, sono settori che si trasformano e si affermano rapidamente ed è importante saper cogliere le opportunità di cambiamento. I nuovi presidenti, tutti con profili di assoluta qualità, saranno all’altezza delle nuove sfide e si sono attivati fin da subito per promuovere iniziative di settore. A loro vanno i migliori auguri di buon lavoro”.