Confprofessioni accoglie con soddisfazione la rimodulazione dell’aliquota Imu sugli immobili strumentali del Comune di Pianella

PIANELLA – Confprofessioni Abruzzo plaude all’iniziativa del Comune di Pianella. Il presidente regionale, Marco Della Torre, accoglie con soddisfazione “la pregevole e innovativa iniziativa dell’amministrazione pianellese guidata da Sandro Marinelli“.
L’Ente ha  infatti ha deciso di rimodulare l’aliquota IMU sugli immobili strumentali (categoria D-C1-C3-B-A10), abbassando la stessa al limite della quota riservata allo Stato  7,60×1000 e spostando il gettito comunale residuo, pari, nel caso del comune di Pianella, al 2,4×1000 verso il fabbisogno della copertura dei servizi indivisibili TASI. La decisione è stata comunicata alle varie sigle di rappresentanza: Confprofessioni, ConfApi, Confsercenti, Confcommercio e Confindustria. Tale decisione è stata presa per far fronte alla difficile fase congiunturale che ormai mette a dura prova il territorio, con la convinzione che il concreto sostegno alle imprese sia un elemento fondamentale per poter guardare con fiducia al futuro.
Siamo molto soddisfatti di questa notizia che arriva dal Comune di Pianella – afferma il presidente Della Torre – il nostro auspicio è che adesso altri comuni seguano questo esempio, non solo per venire incontro alle esigenze dei giovani professionisti che da poco si sono dati alla libera professione, ma anche per incentivare l’apertura di studi pluri-professionali che possano fare da traino per rivitalizzare i nostri  centri storici, belli, ma troppo spesso abbandonati a se stessi, di cui il nostro territorio abruzzese è ricchissimo“.