Corse regionali Trenitalia, in aumento viaggiatori e ricavi nel primo trimestre 2018

CHIETI – Aumentano viaggiatori e ricavi, al netto dei problemi causati dal maltempo, tengono puntualità e regolarità dei treni regionali di Trenitalia Abruzzo.

Il primo trimestre 2018, contrassegnato dai problemi alla circolazione ferroviaria causati dalle ondate di maltempo che hanno investito molte regioni italiane tra cui l’Abruzzo, si chiude con un aumento di tre punti percentuali, una crescita dei ricavi di 1 p.p. rispetto al 2017 e una puntualità reale e percepita che si attesta al 92,9%.

Migliorano le performance industriali che riducono i ritardi addebitabili direttamente a Trenitalia Abruzzo al solo 1% delle circa 163 corse giornaliere regionali.

La regolarità del servizio si attesta al 99,93%, mentre gli stop causati da problemi tecnici si attestano a una media giornaliera di 0,1 sulle 163 corse circolanti nella regione.

Tra le rotte in crescita di ricavi negli spostamenti tra due regioni ci sono Roma – Sulmona +25,8%, Chieti – Roma +7,4%, Ascoli Piceno – Pescara Centrale +3,6%, Pescara Centrale – Porto S.Elpidio + 5,2%.

Per gli spostamenti interni alla regione, queste sono le rotte che hanno conosciuto gli aumenti più significativi: Chieti – Pescara +4,6% e Pescara – Teramo +5,4.

Infine, le indagini sulla percezione che i clienti hanno della qualità del servizio, condotte da società demoscopiche esterne, registrano un trend positivo. L’ultima, del marzo scorso, rivela che 91 passeggeri su 100 si ritengono sufficientemente soddisfatti per il viaggio nel suo complesso, si tratta di 1,9 punti percentuali in più rispetto a marzo 2017.