Credito, in Abruzzo -7% all’artigianato

PESCARA – Ancora una volta Abruzzo agli ultimi posti in Italia in materia di credito all’artigianato: i prestiti alle imprese del settore, al 30 giugno 2017, sono calati dell’7% (-5,8% in Italia), cioè 65 milioni di euro in meno, rispetto allo stesso mese del 2016, dato che colloca la regione al quartultimo posto della graduatoria nazionale.

L’ammontare totale del credito concesso all’artigianato in Abruzzo è pari a 871 milioni di euro. E’ quanto emerge da un approfondimento che Confartigianato Abruzzo ha condotto su un’indagine del Centro studi della Confederazione nazionale.

Dall’analisi dei dati emerge che il trend congiunturale è in peggioramento. Il dato di giugno, infatti, è solo l’ultimo di una serie di cifre con segno meno: nel 2015 -7% a marzo, -8% a giugno, -8,1% a settembre e -4,5 a dicembre; nel 2016 -8,6% a marzo, -8% a giugno, -7,3% a settembre, -8,4% a dicembre; nel 2017 -5,9% a marzo e -7% a giugno.