D’Ambrosio e Padovano annunciano: “In arrivo corposi finanziamenti per il potenziamento del sistema infrastrutturale”

PESCARA – “Sono notizie confortanti e positive quelle che ci giungono da Roma e che ci confermano il forte interesse del Governo e in particolare del viceministro alle Infrastrutture e ai trasporti  Riccardo Nencini nei confronti della nostra regione e del suo sistema infrastrutturale”. Giorgio D’Ambrosio e Riccardo Padovano, rispettivamente Segretario regionale e consigliere del Comune di Pescara del PSI, annunciano, così, il piano di investimenti programmati dal Governo per l’Abruzzo. “Questa mattina – continuano – il viceministro Nencini ci ha subito messi al corrente degli investimenti programmati dall’Anas (piano pluriennale 2016-2020) e da RFI (piano pluriennale 2017-2021) riguardanti la nostra Regione. Nello specifico, l’Anas ha promosso interventi per un totale di 235.714.403 miliardi di euro finanziati così suddivisi: SS. n. 80 del Gran Sasso d’Italia: importo 98.851.571 – appaltabilità 2018; SS  n. 684 Tangenziale Sud L’Aquila: imp. 36.183.366 – app. 2018; SS. n. 17 Appennino Abruzzese ed Appulo Sannitico – imp. 100.679.466 – app. 2018. Per quanto riguarda RFI, invece, i principali interventi ( per un totale di 5,824 miliardi di euro di cui finanziato 1,575 e da finanziare 4,249) sono: Upgrading bacino sud e isole; adeguamento e velocizzazione tratta Bologna–Lecce; raddoppio Pescara–Bari; adeguamento corridoio Ten T Scandinavia Mediterraneo Porti Adriatico e Mezzogiorno; Upgrading direttrice Adriatica Ionica e sulla Roma–Pescara; ammodernamento rete ferroviaria Regione Abruzzo.

Alla luce di tutto questo, appare evidente il buon esito del concordato e l’interesse e la considerazione con cui il governo ha affrontato le istanze provenienti dal nostro territorio. Di questo, oggi, non possiamo che gioire, ma il nostro lavoro non è concluso. All’interno dei finanziamenti di RFI che riguardano l’ammodernamento della rete ferroviaria abruzzese e la velocizzazione del tratto Bologna-Lecce, infatti, vigileremo e ci adopereremo affinché in questi siano previsti anche lavori in grado di migliorare la qualità della vita dei cittadini, come il posizionamento delle barriere antirumore. Di questo e di ulteriori dettagli parleremo, comunque, con il viceministro Nencini, che sarà in Abruzzo intorno alla fine di settembre-inizio di ottobre, per una conferenza programmata, durate la quale saranno illustrati a tutti i dettagli degli interventi promossi”.