Il mondo dell’artigianato in lutto: è morto Claudio Di Marzio, vicepresidente di Confartigianato Chieti L’Aquila

CHIETI – Si è spento improvvisamente, nella notte, il vicepresidente vicario di Confartigainato Imprese Chieti L’Aquila, nonché Presidente Cittadino di Chieti, Claudio Di Marzio (foto). Componente anche del Consiglio di amministrazione di Creditifidi dal 2011 e consigliere di Confartigianato dal 2010, per poi diventare vicepresidente vicario nel 2014, Di Marzio conduceva, da oltre 30 anni, una storica attività di parrucchiere nel centro di Chieti e proprio per questo era molto conosciuto in città.

Aveva mosso i primi passi da apprendista a 15 anni nel 1977. Alla professione di artigiano ha dedicato, con passione, dedizione e senso del dovere, tutta la sua vita. Di Marzio era molto legato a Confartigianato, essendone parte sempre attiva e propositiva. Aveva un legame stretto anche con tutto il personale dell’assocazione con il quale interagiva quotidianamente.

Confartigianato tutta esprime profondo cordoglio, a partire dal presidente e dal direttore, che si stringono al dolore per la tragica ed improvvisa scomparsa.

“Oggi – dicono il presidente Francesco Angelozzi e il direttore generale Daniele Giangiulli – è venuto a mancare un pilastro della nostra associazione, una persona attenta e scrupolosa che, per ogni decisione, ha sempre anteposto l’interesse dell’associazione e degli associati. Eravamo profondamente legati da un rapporto che andava oltre gli aspetti professionali e associativi. Perdiamo un vero amico. Continua come tu sai fare, Claudio”.