Vino: l’Abruzzo quinto nel 2017 per livelli di produzione

Da uno studio UniCredit emerge che l’Abruzzo ha chiuso il 2017 in 5a posizione quanto a livelli di produzione vinicola, con oltre 3,6 mln di ettolitri, corrispondenti al 7,9% della produzione nazionale. In crescita anche la produzione Bio

VERONA – Oggi, presso la Fiera di Verona in occasione del Vinitaly, Gianni Franco Papa (Direttore Generale di UniCredit), Ernesto Abbona (Presidente di UIV – Unione Italiana Vini), Sandro Boscaini (Presidente Federvini – Federazione Italiana  Industriali  Produttori Esportatori ed Importatori di vini), Alessio Planeta (Presidente Assovini Sicilia) e Federico Terenzi (Presidente Agivi – Associazione Giovani  Imprenditori Vinicoli Italiani) hanno sottoscritto un accordo quadro, con un forte focus sul potenziamento del business internazionale, per il supporto delle imprese vitivinicole a maggiore potenziale di crescita.

La firma dell’accordo, inoltre, è stata anche l’occasione per presentare agli operatori del settore l’Industry Book 2018, lo studio che UniCredit conduce annualmente sulle tendenze, le dinamiche competitive e le prospettive di sviluppo e crescita del settore.

Dallo Studio di UniCredit emerge che l’Abruzzo ha chiuso il 2017 in 5a posizione quanto a livelli di produzione vinicola, con oltre 3,6 mln di ettolitri, corrispondenti al 7,9% della produzione nazionale. Se sul fronte della qualità i vini dell’Abruzzo non si confermano al top: solo  il 38% della produzione regionale sono vini DOP o IGP mentre il grosso della produzione consiste in vini da tavola. Il report evidenzia anche come, in linea con la crescente domanda di vini biologici, anche in Abruzzo sia proseguita l’espansione della coltivazione biologica della vite. In Regione la superficie di vigne a coltivazione biologica ha quasi raggiunto i 4mila ettari, con una crescita del 6,4% tra 2015 e 2016 e un 12% di vite bio rispetto al vino totale.

L’accordo firmato oggi ha come principale obiettivo quello di consolidare e sostenere la crescita del sistema vitivinicolo, una delle eccellenze italiane nel mondo, con particolare riferimento alle produzioni IGT, DOC, DOCG e degli Spumanti, valorizzandone le tradizioni e le potenzialità innovative.