Accordo Creditfidi e Abrex: 23 milioni di euro per le imprese

CHIETI – Insieme per aiutare le imprese del territorio, questo è l’obiettivo che si sono dati Creditfidi scarl e Abrex srl attraverso la convenzione sottoscritta questa mattina da Daniele Giangiulli e Angelo D’Ottavio, nella sede di Confartigianato imprese Chieti L’Aquila. 4.000 imprese abruzzesi che rappresentano un fatturato che supera i 900 milioni di euro, con questo accordo, si mettono in rete e fanno squadra per superare la crisi che attanaglia il sistema economico locale (e non solo).

“Le nostre imprese amano il proprio lavoro e il territorio nel quale operano, sono costituite da imprenditori che non delocalizzano, che stringono i denti e lottano ogni giorno contro con ogni tipo di difficoltà” dichiara Il Direttore generale di Creditfidi e di Confartigianato Imprese Chieti L’Aquila, Daniele Giangiulli, che conclude: “con questo accordo offriremo servizi innovativi che aiuteranno a trovare nuovi clienti, aumentare il fatturato e migliorare la redditività dell’impresa”.

Creditfidi è una società consortile con più di 3.000 soci e oltre 10 milioni di patrimonio netto, con 8 sportelli attivi sul territorio, nell’ultimo anno ha erogato 12 milioni di euro di finanziamenti alle imprese. L’accordo mette a disposizione delle aziende una serie di opportunità che vanno dalle garanzie per l’accesso al credito bancario, ai servizi sul territorio, al supporto all’area vendite e al servizio di ufficio acquisti in outsourcing.

“Siamo molto soddisfatti per questo accordo che permetterà a migliaia di imprese in Abruzzo di accedere ai nostri servizi e ottenere linee di credito senza costi e senza interessi” dichiara il Presidente del CdA di ABREX, Angelo D’Ottavio, che continua: “La collaborazione, la fiducia, la capillare presenza territoriale e la professionalità sono gli ingredienti dell’accordo che favoriscono le imprese abruzzesi”.

Abrex srl è la startup abruzzese nata mettendo in relazione le imprese e che oggi offre gli stessi servizi nel terzo settore (cultura, sport, sociale) e ai lavoratori dipendenti. A fine febbraio gli iscritti al circuito Abrex hanno effettuato acquisti per 12 milioni di euro utilizzando linee di credito senza costi e senza interessi, e senza doversi rivolgere agli istituiti di credito.

Conclude Angelo D’Ottavio: “Questo accordo ci permettere di integrare il nostro servizio di accesso al credito con quello tradizionale, agevolato da CREDITFIDI, aumentando la capacità produttiva delle imprese che vorranno beneficiare di questa opportunità. L’obiettivo è di sommare la capacità di accesso al credito bancario con quella di utilizzo del circuito al fine di permettere alle imprese beneficiarie di ottenere più di 23 milioni di euro in un anno”. Nei prossimi giorni sarà resa nota la data di presentazione alle imprese dell’accordo.