Febbo incontra a Pescara i titolari dei B&B abruzzesi

PESCARA – L’assessore regionale al Turismo, Mauro Febbo, nella sala dei Marmi della Provincia si è confrontato con i titolari dei B&B della regione per approfondire le questioni sollevate in merito alla corretta applicazione dell’atto di indirizzo approvato per la somministrazione delle colazioni nei Bed&Breakfast ed all’aggiornamento della modulistica unica regionale.

“Si tratta – ha spiegato Febbo, affiancato dal direttore del Dipartimento, Francesco Di Filippo, e dai funzionari della struttura – di una delibera approvata dal precedente governo regionale che non è stata preceduta da una adeguata fase di consultazione degli attori principali. Mi riferisco a un atto, la delibera 1060 del 2018, che sta creando non poche difficoltà interpretative. Alla luce di ciò apporremo sicuramente dei correttivi che andranno nella direzione di semplificare gli aspetti burocratici”.

Quello dei B&B in Abruzzo è un contesto molto vasto dove operano ben 1265 realtà che danno una risposta economica a tante famiglie ma anche un supporto all’attività turistico-ricettiva della regione.

“Siamo aperti a suggerimenti e ad eventuali correzioni da parte dei titolari dei B&B – ha concluso Febbo – ma senza mettere in discussione le normative comunitarie, come il regolamento 852 del 2004, secondo cui la somministrazione della prima colazione deve avvenire seguendo e rispettando quanto previsto dalla normativa del settore alimentare, applicando l’autocontrollo e garantendo che il personale destinato alla somministrazione ed al servizio della colazione, alla manipolazione e allo stoccaggio di prodotti alimentari destinati agli ospiti, sia correttamente e costantemente formato in materia di igiene e sicurezza alimentare”.