Percorsi e profili professionali, l’Abruzzo scommette sul turismo esperienziale

Al TTG di Rimini proposti dodici percorsi. E la Regione istituisce l’accompagnatore ciclo-turistico

PESCARA – Fare del turismo esperienziale e dei suoi percorsi una grande risorsa per la promozione dell’Abruzzo. E’ la scommessa di un gruppo di operatori associati a CNA Commercio e Turismo che da domani, per tre giorni, saranno impegnati alla Fiera di Rimini in occasione del “TTG Travel Experience”, la grande kermesse dedicata alla promozione e commercializzazione dell’offerta turistica italiana, che ogni anno raccoglie migliaia di espositori e che si propone come principale punto di riferimento per il cosiddetto “turismo esperienziale”. Ovvero la nuova frontiera dell’offerta, che guarda a un pubblico poco attratto da proposte di pura “evasione”, e desideroso al contrario di esperienze uniche, irripetibili, fortemente qualificate, ricche di emozioni.

All’appuntamento in Romagna, gli operatori abruzzesi presentano una proposta incentrata su un pacchetto di dodici percorsi, proposti da sette operatori, che fa delle bellezze ambientali e storico-architettoniche il fulcro di un’offerta rivolta insomma ad un pubblico sempre più esigente, desideroso di nuove scoperte, poco avvezzo ai clamori dei mega villaggi turistici, attento soprattutto alla qualità: dalla Costa dei trabocchi al lago di Scanno, passando per i parchi naturali, le vette di Maiella e Gran Sasso, fino ai centri storici minori. E che fa delle diverse modalità per fruirne – la bici, il treno, lo scooter, l’arrampicata, il trekking – gli strumenti per catturare e invogliare nuovi potenziali visitatori. Il tutto, senza trascurare ovviamente le suggestioni che l’offerta eno-gastronomica regionale suggerisce, come ad esempio gli inediti percorsi legati al vino cotto.

Oltre che sull’offerta, CNA Commercio e Turismo Abruzzo lavora anche a innovare le figure e i profili professionali degli operatori del settore. E’ di questi giorni il recepimento, da parte della Regione, della proposta di istituire la figura dell’accompagnatore ciclo-turistico: un importante passo in avanti in direzione della qualificazione dell’offerta turistica e della ricerca di nuove professionalità.

Il complesso delle proposte di CNA Commercio e Turismo Abruzzo è stato presentato questa mattina a Pescara, nella sede regionale della CNA Abruzzo, nel corso di una conferenza stampa cui hanno preso parte il presidente e il coordinatore, Vincenzo Vitale e Gabriele Marchese, il presidente e il direttore regionale della CNA Abruzzo, Savino Saraceni e Graziano Di Costanzo, oltre ad alcuni operatori coinvolti: Carla Martorella, Daniela Montalbano, Giampiero Di Federico, Enrico Silla, Matilde Landriscina, Anna Romanovna.