Romito: “I borghi fuori dalle grandi rotte stanno diventando il nuovo lusso”

CASTEL DI SANGRO – Niko Romito, cuoco stellato originario di Castel di Sangro, ha parlato della sua Casadonna, nata dal recupero di un monastero del Cinquecento, in occasione di un incontro svoltosi a Borgotufi (Isernia) sui temi del “recupero, arte, comunicazione, per una nuova visione dei borghi”.

Nel suo intervento, Romito si è focalizzato sulle nuove attenzioni che i piccoli borghi hanno in questo periodo storico, in cui la pandemia ha riacceso i fari sulle aree interne e su come questi luoghi, come Borgotufi, riescano a riscrivere la loro identità riattualizzando la tradizione in chiave moderna.

Un processo che tocca l’alimentazione e la trasformazione del cibo che nasce sul territorio, attraverso una ristorazione che ha rispetto per la salute di chi mangia e che coinvolgendo il settore agroalimentare, migliora l’ambiente e produce biodiversità. «Questi borghi fuori dalle grandi rotte stanno diventando il nuovo lusso», ha detto Niko Romito.