Sopracciglio iperrealistico maschile: Toni Belfatto ne parla a Rotterdam, Dubai, Medellin e Kiev

Il dermopigmentista sperimentale: “Sono sempre di più gli uomini che ricorrono al trattamento. Quello che un tempo era terreno minato per l’universo maschile, oggi è consuetudine”

CHIETI – Si parlerà di sopracciglio iperrealistico maschile nei prossimi appuntamenti che vedono come protagonista Toni Belfatto. Rotteram, Dubai, Medellin e Kiev: queste sono le prossime mete che vedranno il guru internazionale dell’estetica impegnato in congressi e masterclass interamente dedicati al trattamento di trucco permanente sopracciglia con tecnica iperrealistica, ovvero una tecnica molto naturale finalizzata a creare un’uniformità cromatica maggiore delle sopracciglia e a risolvere le asimmetrie, rispettando il verso e la disposizione dei peli in natura.

Nel caso di alopecia universale, invece, va a ricreare l’illusione ottica dei peli laddove mancano, generando l’intera arcata sopraccigliare. La particolarità di questi appuntamenti, che si svolgeranno da metà maggio a inizi di giugno, è che saranno quasi interamente dedicati alla tecnica del sopracciglio iperrealistico maschile.

“Sono sempre di più gli uomini – commenta Toni – che ricorrono, per inestetismi o per semplice estetica, al trattamento. Quello che un tempo era terreno minato per l’universo maschile, oggi diventa consuetudine”. “Gli aspetti che vengono coinvolti in un intervento di questo genere sono essenzialmente due – aggiunge – quello paramedicale attraverso il quale l’uomo vuole soltanto riavere ciò che Madre Natura gli ha tolto, ad esempio in caso di alopecia, e l’altro puramente estetico che segue la tendenza della cura del corpo che è sempre più richiesta anche dagli uomini”.

Si partirà con l’evento di Rotterdam, dal 10 al 13 maggio, che comprende un congresso dove si parlerà di sopracciglio iperrealistico maschile e femminile, un master durante il quale il dermopigmentista sperimentale tratterà di argomenti di dermopigmentazione psicologica e paramedicale e la presentazione, con una esposizione, del protocollo Tricorigen, nuovo arrivato in casa Belfatto contro la caduta dei capelli. A seguire, il 19 e 20 maggio a Dubai con il master di tricopigmentazione.

Poi, dal 24 al 26 maggio, il congresso di Medellin in Colombia che tratterà esclusivamente di sopracciglio iperrealistico maschile. Lo stesso argomento sarà il protagonista del congresso di Kiev dal 7 al 9 giugno. Cambiare uno sguardo discendente, dare uniformità cromatica alle sopracciglia, concedere magnetismo allo sguardo, ridisegnare le sopracciglia lì dove non ci sono più a causa di alopecia ad esempio: sono solo alcune delle esigenze che muovono oggi gli uomini a richiedere trattamenti specifici per le sopracciglia al pari di altri interventi estetici.

“Sicuramente le richieste di tali trattamenti – commenta Toni Belfatto – provengono principalmente da Paesi europei, dove c’è più moda e tendenza, tuttavia questa è una pratica che si sta diffondendo in tutto il mondo”. Infine il dermopigmentista che ha fatto della sperimentazione la sua linea professionale tende a precisare: “Ogni intervento dev’essere praticato tenendo presente la naturalezza, l’equilibrio. La responsabilità di chi esegue il trattamento è una condizione imprescindibile. Così come lo è il buon senso che caratterizza da sempre la mia filosofia lavorativa e quella del mio team”.